Vai ai contenuti
In questa sezione:
Intestazione |
Menu di navigazione |
Menu sezione corrente |
Contenuto |
Piè di pagina

ised

Ingegneria dei Sistemi



Menu Principale

Home Page
Ambiente
Healthcare
E-Learning
Security
E-Business
Gestionali
Servizi

Il Sistema Informativo Ambientale

La salvaguardia dell'Ambiente è un tema di stringente attualità, che richiede una costante attenzione da parte della Pubblica Amministrazione, che si trova frequentemente a dover adottare decisioni amministrative, programmatiche e pianificatorie in materia ambientale.

La necessità di reperire, organizzare e rendere fruibili i dati di interesse ambientale in modo organico ha richiesto la costituzione di una Banca Dati a supporto di tutti gli Operatori del settore. L'esigenza oramai non più procrastinabile di sistematizzare ed omogeneizzare i dati ambientali prodotti da un numero non trascurabile di Enti ed Istituzioni, ha comportato la nascita di una struttura articolata e complessa che si concretizza nel Sistema Informativo Ambientale progettato e sviluppato da ISED.

L'applicazione

Il Sistema Informativo Ambientale è nato dalla consapevolezza che l’integrazione dei patrimoni informativi autonomamente prodotti da ciascun Ente, e la condivisione di tali informazioni su una rete telematica di cooperazione, può dare un grande impulso qualitativo sia all’azione “specializzata” e mirata svolta dalle ARPA e dagli altri Soggetti aventi compiti gestionali e di controllo e protezione in materia ambientale (es. Autorità di Bacino, i NOE etc. etc. ), sia all’azione di governo e pianificazione, esercitata prevalentemente dalle Regioni.

Gli obiettivi, ormai consolidati, sono stati quelli di:

  • Progettare, realizzare e rendere operativo, il sistema (Dati e Funzioni) relativo alla gestione dei fattori ambientali di stato – Monitoraggio - e di pressione - Catasti Ambientali -, creando le condizioni per un nuovo Modello Organizzativo basato su una effettiva ed efficace cooperazione fra i diversi Enti
  • Razionalizzare ed omogeneizzare le modalità di gestione delle Procedure Autorizzative (Province) e delle attività di controllo (Dipartimenti Provinciali delle ARPA) previste dalla normativa
  • Automatizzare i processi di generazione dei dati (fattori di Stato e Pressioni) e gestire in modo omogeneo i Catasti Ambientali a livello regionale
  • Georeferenziare i dati e le informazioni di carattere ambientale
  • Integrare, in un’unica Banca Dati Regionale dell’Ambiente, i dati relativi ai fattori di Stato, di pressione ed alle azioni di risposta (sistemi di disinquinamento)
  • Semplificare l’accesso alle informazioni ambientali.

Dal punto di vista architetturale, le Componenti di Sistema sono identificabili in:

  • Banca Dati Ambientale (BDA): Progettata appositamente per la gestione della Banca Dati Ambiente di competenza Regionale. E’ il Modulo Centrale del Sistema Informativo, pienamente integrato con gli altri moduli, che prevedono l’alimentazione della BDA dai Poli periferici. Il Modulo garantisce la copertura completa dei seguenti comparti:
    • Atmosfera
    • Idrosfera
    • Geosfera
    • Rifiuti
    • Rumore
    • Suolo
    • Radiazioni
  • ARPA-lab: Sistema completo per la Gestione delle Attività di Laboratorio e dei procedimenti di competenza dei Dipartimenti Provinciali (ARPA). Il Sistema supporta pienamente le Agenzie Ambientali che svolgono attività di protezione e prevenzione ambientale, monitoraggio dello stato dell’ Ambiente, controllo e fornitura di competenza tecnica nella valutazione dell'impatto ambientale di realtà produttive, analisi tossicologiche e consulenza tecnica a privati e ad Enti istituzionali.
  • Gestione Procedure Autorizzative: Sistema completo per la gestione degli Iter Amministrativi finalizzati alla concessione delle autorizzazioni in campo ambientale. I settori ad oggi coperti sono:
    • Emissioni in atmosfera
    • Scarichi
    • Bonifiche
    • Smaltimento Rifiuti
    • Spandimento Fanghi
  • Modulo Cartografico: componente fondamentale del Sistema, garantisce la Georeferenziazione degli Oggetti sul Territorio. Le attività di gestione, elaborazione ed analisi delle informazioni di carattere ambientale, infatti, si integrano naturalmente con le questioni legate alla struttura ed alle caratteristiche del territorio, ove i fattori di pressione dovuti ad attività antropiche e non, possono indurre cambiamenti e modificazioni dello stato.

Top

I Benefici

Il Sistema Informativo Ambientale assume un ruolo fondamentale quale strumento per il mantenimento della Base di Conoscenza Ambientale e si prefigge il compito di recepire:

  • Le Regole
  • Gli Standard
  • I Protocolli Comuni

Il Sistema Informativo Ambientale, quale Sistema di Conoscenza Ambientale, non si limita quindi a rappresentare la “realtà ambientale”, ma rappresenta contestualmente anche la “realtà di governo”, con la varietà delle letture, interpretazioni, modelli che la varietà delle competenze e funzioni esercitate e degli strumenti adottati comporta.

Top